Ambiente Diritti Uguaglianza

Il filo sottile della responsabilità

La #condanna in primo grado della sindaca Chiara Appendino per i fatti di piazza #SanCarlo a Torino si accetta, come con compostezza e senso delle istituzioni ha fatto lei, ma di sicuro pone dei grossi interrogativi sia sul ruolo e le funzioni dei comuni che sulle responsabilità dei sindaci/che.Siamo da sempre convinti che il #Comune, l’istituzione più vicina alle persone e al territorio, sia da valorizzare e da rafforzare, mentre negli anni è stata depredata di risorse e caricata di responsabilità.I consiglieri regionali hanno responsabilità infinitamente minori per il ruolo che rivestono (e stipendi interessanti), il/la sindaco/a rischia la galera, molto banalmente, in una burocratizzata catena delle responsabilità che molto spesso deresponsabilizza comportamenti individuali e collettivi.I Comuni hanno tenuto, in molti casi, la barra in questa pandemia, ripartiamo da qui per ripensare e riscrivere regole che vadano a vantaggio di tutte e tutti e che in ultima istanza rappresentano il vero concetto di federalismo.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter