Ambiente Diritti Uguaglianza

Post muto

Il fatto che il consigliere #Manfrin ritenga che i #giornalisti debbano interfacciarsi soltanto con gli uffici stampa è doppiamente grave: perché è un pubblicista iscritto all’Ordine dei giornalisti e perché è un consigliere regionale. Evidentemente la concezione di entrambi i ruoli è ispirata a logiche che poco hanno a che fare con una stampa democratica e ancor meno con una politica non contaminata da metodi accentratori e padronali. Ci stupisce, quindi, che il presidente #Lavevaz abbia accettato e condiviso tali affermazioni, prestando il fianco a una presa di posizione di questa gravità. Sarebbe il secondo caso, a breve distanza, di affinità politica che riteniamo preoccupante.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter